Raiffeisenkasse Ritten Kaufgut Baufirma Rottensteiner Baufirma Schweigkofler Rittner Bau
Loacker Graf AG Finstral Trans Bozen

L’HC Bolzano si aggiudica l’Alperia Cup 2016

La prima edizione dell’Alperia Cup va all’HC Bolzano. I biancorossi, grandi favoriti della vigilia, hanno rispettato il prognostico battendo dopo il Val Pusteria (6:1 venerdì in trasferta a Brunico) sabato sera nella seconda partita del triangolare al Palaonda anche i campioni d’Italia del Renon per 6:2. Il terzo match domenica alle ore 18 a Collalbo rimane però lo stesso molto interessante, perché assegnerà al vincitore la Supercoppa Italiana.
10.09.2016
Coach Tom Pokel doveva rinunciare come ieri agli infortunati Frigo e Root, così come Daniel Frank, a letto con la febbre. Nel Renon mancavano Fabian Ebner, Tauferer e Kevin Fink.

Il Bolzano prende subito in mano il controllo del match, colpendo una traversa dopo pochi secondi con Oberdörfer. Il dominio si concretizza dopo 3 minuti, quando Palmieri libera Egger per un tiro imparabile sotto la traversa. I Foxes continuano a spingere, colpiscono un palo con Everson e trovano il raddoppio in situazione di inferiorità numerica: break di Yogan, che se ne va da solo e viene fermato fallosamente, trasformando il successivo tiro di rigore. Il Renon però trova fortuitamente la rete che accorcia le distanze: disco innocuo di Hofer, che si impenna e coglie di sorpresa Smith, beffato sotto porta dal tocco vincente di Oscar Ahlström. Rittner Buam che hanno anche l’occasione di giostrare per 53 secondi in doppia superiorità numerica, ma il PK bolzanino tiene bene. 2 a 1 per i padroni di casa dopo 20 minuti di gioco.

Foxes che iniziano in powerplay il secondo tempo e dopo appena 25 secondi Brodie Reid batte Killeen con un gran one-timer sotto l’incrocio, sull’assist di Yogan. Arbitri inclementi con i biancorossi e fioccano le penalità: il Renon però non ne approfitta, sprecando anche un 5 contro 3 di quasi due minuti. Il Bolzano, nel frattempo, in situazione di 5 contro 5 continua a rendersi pericoloso, andando vicino al goal con Kearney e Reid. Il poker arriva in situazione di 4 contro 4, al termine di una splendida combinazione tra Palmieri, Oleksuk e Max Everson, che centra con un grande inserimento la sua prima rete in biancorosso. 4 a 1 alla seconda sirena.

Bolzano che trova la quinta rete dopo 4 minuti del terzo drittel, questa volta con Vallerand che fulmina Killeen con un polsino chirurgico. Il Renon accorcia in inferiorità numerica, con Victor Ahlström bravo a finalizzare sotto porta. Passano pochi minuti e i Foxes allungano ancora: conclusione di Gander, rebound concesso dal goalie ospite e rovescio vincente di Denny Kearney. E’ il 6 a 2 definitivo, nel finale c’è tempo soltanto per un altro rigore in favore del Bolzano, ma questa volta Killeen è bravo a fermare capitan Egger.


Domenica a Collalbo si assegna la Supercoppa

Domani, domenica, l’Alperia Cup si conclude a Collalbo con l’ultima partita che vedrà di fronte Renon e Val Pusteria. Match ininfluente per l’assegnazione dell’Alperia Cup, ma comunque di grandissima importanza perché consegnerà al vincitore la Supercoppa Italiana. Entrambe le squadre hanno già vinto due volte questo trofeo. Il Renon nel 2009 e 2010, il Val Pusteria nel 2011 e 2014.


HCB Alto Adige Alperia - Rittner Buam 6:2 (2:1, 2:0, 2:1)

HCB Alto Adige: Jakob Smith (Marcel Melichercik); Alexander Egger-Hannes Oberdörfer, Max Everson-Daniel Glira, Clark Seymour-Alex Gellert; Nicholas Palmieri-Andrew Yogan-Brodie Reid, Marc Olivier Vallerand-Trevis Oleksuk-Dennis Kearney, Michele Marchetti-Anton Bernard-Marco Insam, Markus Gander-Patrick Pirri.
Coach: Tom Pokel

Rittner Buam: Patrick Killeen (Roland Fink); Daniel Spimpolo-Christian Borgatello, Roland Hofer-Andreas Alber, Max Ploner-Christoph Vigl; Oscar Ahlström-Victor Ahlström-Simon Kostner, Alex Frei-Dan Tudin-Thomas Spinell, Matthias Fauster-Julian Kostner-Markus Spinell, Alexander Eisath-Hannes Tauferer-Johannes Fauster, Philipp Pechlaner.
Coach: Riku-Petteri Lehtonen

Reti: 1:0 Alexander Egger (3.01), 2:0 Andrew Yogan (8.05/Penalty), 2:1 Oscar Ahlström (14.17), 3:1 Brodie Reid (20.25), 4:1 Max Everson (36.24), 5:1 Marc Olivier Vallerand (44.21), 5:2 Victor Ahlström (44.47), 6:2 Dennis Kearney (50.59)
Youtubefacebooktwitter
La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni
OK